Guida all’utilizzo dei servizi online di Segrepass

Indice:

- ACCESSO A SEGREPASS:

   Registrazione ai servizi

   Credenziali di accesso a Segrepass

   Password dimenticata

   Cambio delle password

   Servizi disponibili in Segrepass

   Segreterie telematiche

 

- IMMATRICOLAZIONI ONLINE

Corsi disponibili per l’immatricolazione online

   Individuazione del tipo di immatricolazione

   Per chi deve immatricolarsi ad un corso a numero programmato

 

PASSI NECESSARI PER IMMATRICOLARSI:

Dichiarazione iniziale

Compilazione domanda di immatricolazione

Inserimento dati sul reddito

Visualizzazione del riepilogo

Inserimento dati documento di riconoscimento

REGISTRAZIONE DEI DATI

Pagamento I rata e tassa regionale

Test online di autovalutazione (se previsto)

Visualizzazione matricola

Invio foto

Stampa del plico

Visualizzazione PIN

Attivazione email istituzionale

 

Per chi desidera ottenere il riconoscimento di esami sostenuti in precedenti carriere (= immatricolazione con abbreviazione di carriera)

   Per chi ha una invalidità certificata

 

- PRESENTAZIONE DELL’ ISEE ONLINE (iscritti ad anni successivi al I):

Inserimento dati sul reddito

Visualizzazione del riepilogo

REGISTRAZIONE DEI DATI

 

 

----  ****  ----

 

- ACCESSO A SEGREPASS:

 

REGISTRAZIONE AI SERVIZI:

Deve registrarsi a Segrepass chi non è mai stato iscritto presso questo Ateneo; in generale, deve registrarsi chi non ha un PIN o un account di posta elettronica istituzionale.

Ecco cosa serve per registrarsi:

  • codice fiscale;
  • nome (completo, no abbreviazioni, no nomignoli);
  • cognome;
  • sesso;
  • data di nascita (nella forma gg/mm/aaaa: per esempio, il I marzo 2005 va reso nella forma 01/03/2005);
  • comune di nascita (non quello di residenza della propria famiglia al momento della nascita, ma quello dell'ospedale o clinica in cui è avvenuto il parto);
  • un indirizzo di posta elettronica;
  • una password di registrazione scelta dall’utente; la password: deve essere composta da non meno 8 caratteri e non più di 16; non deve contenere caratteri speciali (come punti, trattini, asterischi…); deve avere il primo carattere maiuscolo; deve contenere almeno un carattere numerico;
  • selezionare la voce “Dichiaro di aver preso visione della informativa…”: il link consente di visualizzare il documento relativo a questa dichiarazione.

Completata la registrazione con successo è possibile utilizzare i Servizi di Accesso ai Corsi di Studio accedendo con codice fiscale e password scelta al momento della registrazione.

 

NOTE

L’ indirizzo di e-mail indicato in fase di registrazione verrà successivamente utilizzato per le comunicazioni riservate; è necessario anche per poter rigenerare la password in caso di dimenticanza e per richiedere assistenza seguendo le istruzioni presenti in fondo a tutte le pagine di Segrepass.

 

Non appena si termina la registrazione con successo, il servizio invia una mail all’indirizzo di posta indicato dall’utente, con gli estremi della registrazione.

Alcuni server di posta elettronica identificano come “spam” i messaggi generati automaticamente: perciò, se i messaggi automatici non vengono mostrati nell’elenco della posta in arrivo, si vada anche a controllare nello spam.

 

Se la registrazione avviene con un codice fiscale errato e non si è provveduto a inserire altri dati, è possibile lasciare inutilizzato l’account con il codice fiscale errato e aprirne uno nuovo con il codice fiscale corretto.

Se però si è già effettuato un versamento utilizzando il codice fiscale errato, è necessario richiedere assistenza seguendo le istruzioni presenti in fondo a tutte le pagine di Segrepass.

 

torna a inizio documento

 

CREDENZIALI DI ACCESSO A SEGREPASS:

Per “credenziali” si intende una coppia “Utente, Password” che consente l’accesso ai servizi di Segrepass.

Le credenziali vanno inserite nella pagina di ingresso a Segrepass (pagina di “identificazione”).

 

Per gli utenti che non sono mai stati iscritti all’Ateneo (o che lo sono stati, ma molti anni fa) le credenziali possibili sono:

 

Utente

Password

codice fiscale

password inserita all’atto della registrazione a Segrepass

 

Gli utenti già noti all’Ateneo per accedere a Segrepass devono inserire le credenziali di accesso istituzionali, ovvero:

 

Utente

Password

- codice fiscale, oppure

 

- matricola, oppure

 

- account di posta elettronica istituzionale

la posta elettronica istituzionale è quella che termina con “@studenti.unina.it”;

per “account” si intende la parte che sta prima della chiocciolina e che è diversa per ogni persona

- PIN (è una stringa numerica, di 5 cifre, assegnata dall’Ateneo), oppure

 

- password di accesso alla casella di posta elettronica istituzionale

 

NOTE

L’”account di posta elettronica istituzionale” è la parte dell’indirizzo di mail istituzionale che precede la chiocciolina; per esempio, nel caso pippo@studenti.unina.it l’account è “pippo”

 

“Utente” e “Password” sono “case sensitive”, cioè all’atto dell’accesso è fatto un controllo che distingue tra maiuscole e minuscole: ad esempio, per il sistema, “ALBERO” è differente da “albero”.


torna a inizio documento

 

PASSWORD DIMENTICATA:

Se si tratta di prima registrazione a Segrepass

Un utente registrato a Segrepass per la prima volta e che ha dimenticato la password indicata può chiedere una riassegnazione della password.

Per farlo bisogna cliccare, nella pagina di accoglienza, su “password dimenticata?”: il sistema assegna una nuova password, generata automaticamente e quindi inviata per mail all’indirizzo indicato dall’utente stesso all’atto della registrazione.

Da quel momento l’utente non potrà più utilizzare la vecchia password ma solo quella nuova, che potrà visualizzare UNICAMENTE aprendo la casella di posta elettronica indicata per le comunicazioni riservate.

ATTENZIONE: Cliccare su Invia una sola volta e attendere che la nuova password sia spedita via mail.

Si consiglia di verificare anche nelle cartelle Posta Indesiderata/Spam della posta elettronica. Questo perché, a volte, alcuni filtri anti-spam interpretano le mail generate automaticamente come spam.

 

NOTE

Se per qualche motivo la casella di e-mail indicata all’atto della registrazione è errata, inutilizzabile o non la si ricorda, per ottenere la password dimenticata è necessario recarsi  con documento di riconoscimento e codice fiscale in una segreteria telematica chiedendo contestualmente la modifica dell’indirizzo e-mail.

 

Se si tratta di utente già iscritto ad un corso Federico II

Un utente che è già iscritto ad un corso presso l’ateneo Federico II o lo è stato in passato può chiedere il recupero di:

 

- PIN (password di cinque cifre fornita all’immatricolazione online o tramite lettera)

Se si è attivata la posta elettronica istituzionale è possibile recuperare il PIN attraverso il link “Recupero Pin”, presente nella pagina di accoglienza di Segrepass per chi è già studente dell’Ateneo.

Se non si è attivata la posta elettronica istituzionale, è necessario recarsi alla propria segreteria studenti con codice fiscale e documento di riconoscimento.

 

- Password utilizzata per l’accesso alla posta elettronica istituzionale

E’ possibile cambiarla sulla pagina di accoglienza del servizio di 

web mail studenti http://webmail.studenti.unina.it/  cliccando sul link ATTIVA/RESETTA PASSWORD; è necessario inserire il Codice Fiscale ed il PIN.

 

torna a inizio documento

 

CAMBIO DELLE PASSWORD:

Se si tratta di prima registrazione a Segrepass

- Password di registrazione a Segrepass: si cambia utilizzando l’apposita funzione visibile nel menu principale cui si accede dopo l’autenticazione (si veda una descrizione più approfondita al paragrafo “Registrazione ai servizi”).

 

Se si tratta di utente già iscritto ad un corso Federico II

- Pin: si fa richiesta di un nuovo badge all’ufficio di Segreteria Studenti della propria area didattica.

- Password di posta elettronica istituzionale: attraverso l’apposita funzione “attiva/resetta password”, raggiungibile dalla pagina di accoglienza al servizio di posta elettronica.

 

NOTE

Chi non ha una casella di posta elettronica istituzionale, accedendo al menu iniziale visualizza in alto a destra delle icone di servizio; in particolare:

- cliccando sul lucchetto giallo si può cambiare la password di accesso al servizio

- cliccando sulla chiocciolina verde chiaro si può cambiare la mail già inserita.

 

torna a inizio documento

 

SERVIZI DISPONIBILI IN SEGREPASS:

Chi si autentica con successo a Segrepass visualizza un menu di servizi che può contenere voci diverse, a seconda del periodo e della situazione dell’utente.

In questo paragrafo si specifica, per ogni servizio, quali utenti possono vederne il link abilitato e in quale periodo. I dettagli sulle funzionalità sono specificati negli help dei singoli servizi, se previsti.

Le voci possibili, attualmente, sono divise in sezioni e sono le seguenti:

 

SEZIONE “Concorsi”:

- Corsi di studio a numero programmato – Compilazione domanda di partecipazione ai Concorsi

- Utenti di Segrepass che possono fruire del servizio:

tutti gli utenti di Segrepass.

- Periodo di abilitazione del servizio:

il link è attivo se è possibile presentare le domande, ovvero nei periodi previsti dai bandi posti in linea (si veda sul sito di Ateneo, http://www.unina.it).

- Corsi Post Laurea – Scuole di Specializzazione Professioni legali - Compilazione domanda di partecipazione ai Concorsi

- Utenti di Segrepass che possono fruire del servizio:

tutti gli utenti di Segrepass.

- Periodo di abilitazione del servizio:

il link è attivo quando è possibile presentare la domanda nei periodi previsti dal bando.

 

SEZIONE “Immatricolazioni”

- Corsi di studio a numero programmato – Accettazione Posto in Graduatoria

- Utenti di Segrepass che possono fruire del servizio:

i vincitori nella graduatoria di un concorso per l’accesso ad un corso di studio a numero programmato.

N.B. Non basta essere idonei: bisogna essere vincitori! L’idoneità può trasformarsi in vittoria solo se ci sono scorrimenti di graduatoria.

- Periodo di abilitazione del servizio:

coincidente col periodo in cui l’utente vincitore può effettuare l’immatricolazione. Scaduto tale periodo, se l’accettazione non è stata registrata l’utente perde il diritto all’immatricolazione e il suo posto è disponibile nel successivo scorrimento di graduatoria.

- Corsi di studio a numero programmato – Immatricolazioni ai Corsi di Studio a numero programmato

Utenti di Segrepass che possono fruire del servizio:

tutti e soli i vincitori nella graduatoria di un concorso per l’accesso ad un corso di studio a numero programmato:

1) che hanno eseguito l’accettazione

2) che non hanno una carriera attiva (in questo Ateneo o in un altro – in quest’ultimo caso, per dichiarazione resa durante l’accettazione)

3) che sono cittadini italiani.

N.B. non basta essere idonei: bisogna essere vincitori! L’idoneità in alcuni casi può trasformarsi in vittoria, in seguito a scorrimenti di graduatoria.

Anche se il link è disponibile, l’immatricolazione online è possibile solo se si rientra nei casi indicati nel paragrafo “Individuazione del tipo di immatricolazione”, altrimenti bisogna recarsi presso gli sportelli della segreteria studenti.

Periodo di abilitazione del servizio:

il periodo in cui l’utente può effettuare l’immatricolazione. Scaduto tale periodo, se l’accettazione non è stata registrata e/o la domanda non è stata registrata l’utente potrebbe perdere il diritto all’immatricolazione.

- Corsi di studio ad accesso libero – Immatricolazioni ai Corsi di Studio ad accesso libero

Utenti di Segrepass che possono fruire del servizio:

tutti gli utenti di Segrepass che siano cittadini italiani e che non abbiano una iscrizione ad una università; un utente che sia iscritto ad un altro ateneo può solo accedere alla dichiarazione iniziale, dopodiché l’immatricolazione online sarà disabilitata; per altri dettagli si veda il paragrafo “Individuazione del tipo di immatricolazione”.

Periodo di abilitazione del servizio:

dal I settembre al 31 dicembre.

Al di fuori di questi periodi l’immatricolazione va effettuata presso gli sportelli delle segreterie studenti.

- Corsi Post Laurea - Scuole di Specializzazione Professioni legali - Accettazione Posto in Graduatoria

Utenti di Segrepass che possono fruire del servizio:

i vincitori nella graduatoria del concorso per l’accesso alla Scuola.

N.B. Non basta essere idonei: bisogna essere vincitori! L’idoneità può trasformarsi in vittoria solo se ci sono scorrimenti di graduatoria.

Periodo di abilitazione del servizio:

coincidente col periodo in cui l’utente vincitore può effettuare l’immatricolazione. Scaduto tale periodo, se l’accettazione non è stata registrata l’utente perde il diritto all’immatricolazione.

- Corsi Post Laurea - Scuole di Specializzazione Professioni legali - Immatricolazioni

Utenti di Segrepass che possono fruire del servizio:

tutti e soli i vincitori nella graduatoria del concorso per l’accesso alla scuola:

1) che hanno eseguito l’accettazione

2) che non hanno una carriera attiva (in questo Ateneo o in un altro – in quest’ultimo caso, per dichiarazione resa durante l’accettazione)

3) che sono cittadini italiani.

N.B. non basta essere idonei: bisogna essere vincitori! L’idoneità in alcuni casi può trasformarsi in vittoria, in seguito a scorrimenti di graduatoria.

Periodo di abilitazione del servizio:

il periodo in cui l’utente può effettuare l’immatricolazione. Scaduto tale periodo, se l’accettazione non è stata registrata e/o la domanda non è stata registrata l’utente potrebbe perdere il diritto all’immatricolazione.

 

SEZIONE “Segreteria online”

- Servizi per gli iscritti (dati di carriera - prenotazione online – autocertificazioni - sezione pagamenti per stampa MAV - presentazione ISEE, nel periodo previsto - sperimentazione piani di studio online, per i soli corsi che lo prevedono e nel periodo previsto)

Utenti di Segrepass che possono fruire del servizio:

gli studenti dell’Ateneo che:

1) risultano avere una carriera, aperta o chiusa, al momento in cui accedono al servizio

2) effettuano l’accesso a Segrepass utilizzando credenziali istituzionali

3) hanno una carriera in un corso di laurea, laurea triennale, laurea specialistica, laurea magistrale, oppure un master, o una scuola di specializzazione

Periodo di abilitazione del servizio:

il servizio di segreteria online è sempre attivo; alcuni servizi accessibili al suo interno possono essere disponibili solo in periodi limitati e in dipendenza dello stato della carriera.

 

torna a inizio documento

 

SEGRETERIE TELEMATICHE:

Nelle segreterie telematiche è possibile effettuare tutte le operazioni con l’assistenza di personale dell’Ateneo.

 

Sedi, calendari e orari di apertura:

- Via Porta di Massa, Napoli (presso il Dipartimento di Giurisprudenza, cosiddetto “palazzo di vetro”): aula 36, II piano

- Aulario dei Centri Comuni nel complesso di Monte S. Angelo, Napoli: aula didattica del C.S.I.

Calendario di apertura: dal 2 settembre al 31 ottobre.

Giorni e orari di apertura: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 12.30

 

torna a inizio documento

 

- IMMATRICOLAZIONI ONLINE

 

CORSI DISPONIBILI PER L’IMMATRICOLAZIONE ONLINE:

Titolo di accesso richiesto:

- corsi di durata triennale e corsi a ciclo unico: diploma di scuola secondaria superiore

- corsi di durata biennale: laurea triennale.

 

Non per tutti i corsi è prevista l’ immatricolazione online: se un corso di studio ad accesso libero non è presente nell’elenco dei corsi tra i quali scegliere quello di proprio interesse, vuol dire che per quel corso l’immatricolazione online è inibita e bisogna effettuarla, tramite modulo cartaceo, a sportello, presso la segreteria studenti.

 

NOTE

L’applicazione per le immatricolazioni mostra solo l’elenco dei corsi accessibili: se, nella dichiarazione iniziale, l’utente indica di avere solo il diploma di scuola superiore, non vedrà in elenco tutti i corsi biennali, per i quali è richiesto un titolo di accesso accademico.

 

torna a inizio documento

 

INDIVIDUAZIONE DEL TIPO DI IMMATRICOLAZIONE:

E’ possibile immatricolarsi presso l’Ateneo con due modalità: online o, per alcuni casi particolari, tramite modulistica cartacea (quest’ultima reperibile presso gli sportelli delle segreterie studenti ai quali, poi, debitamente compilata, andrà consegnata). L’utente deve individuare quale modalità è prevista per il suo caso.

 

NON POSSONO immatricolarsi online e, pertanto, devono presentare domanda di immatricolazione cartacea presso lo sportello della segreteria studenti dell’area didattica di proprio interesse:

- gli utenti che desiderano immatricolarsi ad un corso non indicato nell’ elenco dei corsi disponibili per l’immatricolazione online.

- gli utenti che non sono cittadini italiani

- gli utenti che desiderano immatricolarsi a corsi di laurea biennali richiedendo, anche, il riconoscimento di esami sostenuti in precedenti carriere (= immatricolazione a corso biennale con abbreviazione di carriera)

- gli utenti che al momento dell’immatricolazione sono già iscritti presso un Ateneo. In tal caso, chi è iscritto presso il nostro Ateneo deve effettuare un “passaggio”; chi proviene da un altro Ateneo deve effettuare un “trasferimento in entrata”.

 

POSSONO immatricolarsi online tutti coloro che non rientrano nei casi sopra citati.

N.B. Chi desidera immatricolarsi ad un corso a numero programmato deve prima effettuare l’accettazione online tramite Segrepass, al fine di attivare il servizio di immatricolazione al corso a numero programmato. Anche chi non è cittadino italiano può accedere al servizio di accettazione online, poi prosegue a sportello per i passi successivi.

 

La documentazione da presentare per l’immatricolazione e la modalità per presentarla dipendono dal tipo di immatricolazione:

- chi si immatricola online deve seguire le indicazioni che Segrepass fornisce, per sapere se è necessario inviare all’Ateneo un plico oppure no. Se risulta necessario produrre un plico, è possibile inviarlo per posta all’indirizzo che Segrepass suggerisce

- chi si immatricola a sportello dovrà presentare la documentazione richiesta

 

torna a inizio documento

 

PER CHI DEVE IMMATRICOLARSI AD UN CORSO A NUMERO PROGRAMMATO:

I vincitori di concorso per l’accesso ad un corso di studio a numero programmato devono obbligatoriamente effettuare l’accettazione online.

A tale scopo devono accedere al link di Segrepass “Accettazione posto in graduatoria”; visualizzabile nel menu principale, cliccando sulla voce “Immatricolazioni”.

Il link è abilitato per tutto il periodo in cui al vincitore è consentita l’immatricolazione; prima e dopo tale periodo il link è disabilitato e non appare, in Segrepass.

Accedendo al link si visualizza un menu.

 

Voci presenti nel menu del servizio “accettazione del posto in graduatoria”:

- Accettazione del posto in graduatoria

Una lista a tendina mostra il nome del corso di laurea per cui in quel momento l’utente risulta vincitore, preceduto dal relativo codice (se è vincitore di più concorsi, l’utente vedrà l’elenco dei relativi corsi). L’utente deve indicare il corso per il quale intende effettuare l’accettazione. Scelto il corso, gli viene richiesto di confermare l’accettazione. L’accettazione abilita il passo successivo, ovvero l’immatricolazione (online o a sportello che sia).

 

- Rinuncia al posto in graduatoria

Una volta data la conferma, l’utente può cambiare idea: è possibile effettuare online una rinuncia. La rinuncia è irrevocabile; una volta che l’utente rinuncia al posto, NON potrà più immatricolarsi a quel corso di studi.

Successivamente ad una rinuncia l’utente può accettare online il posto di un’altra graduatoria in cui sia vincitore: se un utente ha accettato il posto in una prima graduatoria e, poi, risulta vincitore anche in una seconda, di un corso per lui più interessante, dovrà prima presentare rinuncia del posto della prima graduatoria; solo dopo averlo fatto, potrà accettare il posto nella seconda graduatoria (sempre online).

In altri termini: deve essere presente una sola accettazione valida per volta.

 

- Dichiarazione di carriera attualmente aperta presso altro ateneo

Chi deve effettuare il trasferimento provenendo da un altro ateneo dovrà produrre un nulla osta, da presentare all’ateneo di provenienza per impostare il trasferimento. Per abilitare la funzione di stampa del nulla osta è necessario dichiarare l’iscrizione presso un ateneo differente dalla Federico II.

I passaggi (ovvero i trasferimenti tra corsi all’interno della Federico II, anche se in differenti dipartimenti) non richiedono la stampa del nulla osta e, quindi, in tali casi questa dichiarazione NON va resa.

Chi dichiara di avere una carriera attiva presso altro ateneo NON potrà più immatricolarsi online, in quanto il resto della pratica del trasferimento in entrata va effettuato a sportello (vd. il paragrafo Individuazione del tipo di immatricolazione).

 

- Stampa nulla osta

Necessario soltanto per chi deve effettuare un trasferimento in ingresso ed è abilitato solo se è stata rilasciata la dichiarazione di carriera attualmente aperta presso altro ateneo.

 

Una volta effettuata l’accettazione l’utente che può procedere con l’immatricolazione vedrà abilitato, nel menu principale di Segrepass, il link “Immatricolazione ai corsi di studio a numero programmato” (sotto la voce “Immatricolazioni”), dal quale potrà immatricolarsi per il solo corso di studi per cui ha effettuato l’accettazione. Anche questo link sarà abilitato –e quindi visibile- limitatamente al periodo di tempo indicato all’utente vincitore per immatricolarsi.

Nel periodo in cui è possibile anche l’immatricolazione ai corsi di studio ad accesso libero, l’utente vincitore di concorso avrà abilitati entrambi i link (immatricolazione al corso a numero programmato e ai corsi ad accesso libero). L’utente, comunque, può presentare solo UNA domanda di immatricolazione.

 

NOTE

Le graduatorie dei concorsi per l’accesso ai corsi di laurea a numero programmato sono prodotte da chi corregge gli scritti; successivamente, sono comunicate all'ufficio competente del nostro Ateneo, che provvede a pubblicarle su www.unina.it. In particolare, per i concorsi gestiti a livello nazionale, la correzione è a cura del Ministero, che immediatamente pubblica il risultato sul suo sito e solo successivamente lo comunica all’ufficio dell’Ateneo Federico II.

 

Uno o due giorni lavorativi dopo la pubblicazione sul sito di Ateneo, per i corsi la cui immatricolazione è gestita online, la graduatoria è inserita nella base dati della segreteria studenti, abilitando così gli utenti ad effettuare l’accettazione del posto e l’eventuale immatricolazione online.

 

La voce dell’ immatricolazione a corsi di studio a numero programmato è abilitata solo per coloro che siano vincitori in una graduatoria; gli idonei non possono immatricolarsi ma potrebbero, se un vincitore rinuncia ad iscriversi, rientrare in un successivo scorrimento della graduatoria. Gli scorrimenti delle graduatorie sono sempre annunciati su www.unina.it

Non appena uno scorrimento viene inserito nella base di dati, gli idonei in posizione utile vedono il link “immatricolazioni” ai corsi di studio a numero programmato abilitato.

 

torna a inizio documento

 

DICHIARAZIONE INIZIALE:

Prima di accedere ai servizi per l’immatricolazione è obbligatorio rendere una dichiarazione riguardante eventuali precedenti iscrizioni in questo o altri atenei.

Tutti gli utenti dovranno esplicitamente confermare o negare la dichiarazione formale “di non trovarsi in una situazione tale da determinare, con l'iscrizione stessa, la violazione del divieto espresso nell'art. 30 comma 5 del Regolamento Didattico di Ateneo, che vieta l'iscrizione contemporanea a più corsi di studio anche presso diverse Università”.

- Se l’utente conferma la dichiarazione, scegliendo la risposta “sì” alla domanda finale “si conferma la dichiarazione sopra riportata?” (= NON HA alcuna iscrizione attiva presso un ateneo), potrà procedere con l’immatricolazione.

- Se l’utente sceglie la risposta “no” alla domanda finale (= HA una iscrizione attiva presso un ateneo), vuol dire che deve operare o un passaggio o un trasferimento: l’applicazione NON consentirà all’utente di immatricolarsi.

Se l’utente afferma inizialmente di non essere mai stato iscritto all’università, dovrà solo confermare la dichiarazione (rispondendo “sì” alla domanda finale) e potrà procedere con l’immatricolazione.

Se, invece, l’utente dichiara di essere stato iscritto in passato all’università, prima di confermare la dichiarazione dovrà rispondere ad alcune ulteriori domande, relative ai corsi cui si è stati iscritti in precedenza.

 

NOTE

Se non si conferma la dichiarazione di non avere altre iscrizioni all’università (=si sceglie la risposta “no” alla domanda finale “si conferma la dichiarazione sopra riportata?”) e si salva questa scelta, la procedura impedirà di modificare la scelta effettuata. Per cambiare la dichiarazione resa, in questi casi, è necessario richiedere assistenza (indicando il proprio codice fiscale ed esponendo il problema) seguendo le istruzioni presenti in fondo a tutte le pagine di Segrepass.

 

Una carriera universitaria (anche in assenza di esami sostenuti) si può concludere ESCLUSIVAMENTE in uno dei modi seguenti:

 - con il conseguimento di un titolo finale (laurea, laurea specialistica, etc.);
 - con la sottoscrizione di una domanda di rinuncia agli studi universitari consegnata alla segreteria studenti;
 - con una formale comunicazione, da parte dell'università, di decadenza dagli studi.

 

torna a inizio documento

 

COMPILAZIONE DOMANDA DI IMMATRICOLAZIONE:

La domanda di immatricolazione consiste di due pagine: i dati obbligatori sono evidenziati con un asterisco (*) affianco al nome del campo; se i campi obbligatori non sono completati non è possibile procedere con i passi successivi; in alto c’è un punto interrogativo in un cerchio blu: cliccandolo, si ottiene l’elenco dei campi obbligatori non compilati nella pagina corrente.

Ecco quali dati vanno inseriti obbligatoriamente nella domanda di immatricolazione:

I pagina:

corso di laurea

dati di residenza

II pagina:

diploma di scuola secondaria superiore (se la tipologia del corso scelto è una laurea triennale o magistrale/specialistica a ciclo unico), oppure

titolo di laurea triennale (se la tipologia del corso scelto è una laurea magistrale/specialistica biennale)

La scelta del corso di laurea richiede di indicare una tipologia di corso (triennale, a ciclo unico, biennale); per ogni tipologia appare l’elenco dei corsi in ordine alfabetico.

Se l’utente sta compilando una domanda per immatricolarsi ad un corso di studi a numero programmato, il corso NON può essere scelto: in tal caso sarà automaticamente indicato il corso per il quale è presente l’accettazione del posto in graduatoria.

 

NOTE

La scelta di un DIPLOMA DI STUDI SUPERIORI avviene cliccando sulla voce “Vedi Diplomi”: appare l’elenco dei nomi dei diplomi in ordine alfabetico.

Se il proprio diploma non è presente, si deve richiedere assistenza seguendo le istruzioni presenti in fondo a tutte le pagine di Segrepass.

L’anno solare di conseguimento è quello in cui si è sostenuto l’esame di maturità: chi si è diplomato a luglio 2009, pertanto, inserirà “2009”. A seconda dell’anno indicato si ha una base per la votazione differente (in sessantesimi o in centesimi).

Se il voto è superiore alla base (per esempio, se si dichiara 90/60) la domanda non è correttamente compilata e non è possibile procedere con i passi successivi, anche se gli altri campi sono stati correttamente completati. Solo per i diplomati dall’anno 2007 in poi, si abilita la voce “lode”.

Si devono poi inserire i dati dell’istituto, cliccando su “Seleziona l’istituto”; si clicca poi sull’iniziale del comune in cui si trova l’istituto; se il comune non è nell’elenco che appare, si deve richiedere assistenza seguendo le istruzioni presenti in fondo a tutte le pagine di Segrepass. Se il comune è presente, ma non lo è l’istituto, ugualmente si  deve richiedere assistenza seguendo le istruzioni presenti in fondo a tutte le pagine di Segrepass.

 

Se il diploma è stato conseguito presso un ISTITUTO NON ITALIANO, si deve scegliere la voce “TITOLO DI STUDIO STRANIERO” (presente in fondo alla lista): in tal modo si è abilitati all’inserimento di tutti i dati necessari ad individuare il titolo e l’istituto in un campo compilabile dall’utente.

La carriera di chi, avendo dichiarato un titolo di studi straniero, non presenta la relativa dichiarazione di valore in loco, resta in uno stato parzialmente bloccato; in particolare, non sono disponibili i servizi di segreteria online (utili, in molti casi, per effettuare la prenotazione degli esami).

La dichiarazione, rilasciata dalle autorità competenti, può essere inserita nel plico da inviare all’Ateneo oppure può, successivamente, essere presentata presso lo sportello della segreteria studenti.

 

La scelta di un TITOLO ACCADEMICO di accesso non è necessaria per coloro che, avendo conseguito una laurea triennale nel nostro Ateneo, continuano gli studi con la laurea specialistica/magistrale di naturale prosecuzione: in tal caso sarà la procedura a indicare automaticamente il titolo.

Gli utenti laureatisi in un altro ateneo o i laureati presso il nostro Ateneo, ma che non hanno indicato una specialistica/magistrale di naturale prosecuzione, dovranno indicare quale titolo desiderano presentare.

La scelta del titolo avviene cliccando sulla voce “Vedi Titoli”: appare la finestra per la scelta dell’ateneo e del titolo che si vuole inserire; per chi abbia titoli conseguiti presso l’ Ateneo Federico II, appare l’elenco dei titoli e la voce “altro titolo”: o si sceglie uno dei titoli conseguiti da noi o, cliccando su “altro titolo”, si inserisce un titolo conseguito presso un altro Ateneo.

Se gli estremi del titolo conseguito presso un altro ateneo non sono presenti negli elenchi mostrati (manca l’Ateneo o manca il titolo), si deve inviare una e-mail all’indirizzo rip.studenti@unina.it avente per oggetto “Codifica Ateneo/Titolo”, nella quale vanno indicati:

• La denominazione per esteso dell’Ateneo presso cui è stato conseguito il titolo;

• La denominazione per esteso del Titolo conseguito;

• Se il Titolo è di nuova normativa (Laurea Triennale, Specialistica, Magistrale)

o precedente (Lauree e Diplomi Universitari).

 

Se il titolo di studi accademico è stato conseguito presso un ATENEO NON ITALIANO, l’immatricolazione va perfezionata presentando la dichiarazione di valore in loco.

La carriera di chi, avendo dichiarato un titolo di studi straniero, non presenta la relativa dichiarazione di valore in loco, resta in uno stato parzialmente bloccato; in particolare, non sono disponibili i servizi di segreteria online (utili, in molti casi, per effettuare la prenotazione degli esami).

La dichiarazione, rilasciata dalle autorità competenti, può essere inserita nel plico da inviare all’Ateneo oppure può, successivamente, essere presentata presso lo sportello della segreteria studenti.

 

RECAPITO: se si desidera che l’Ateneo invii eventuale posta ad un indirizzo differente da quello di residenza, nella I pagina della domanda va inserito anche il recapito. Una volta inserito un valore in uno dei campi della sezione “recapito”, è indispensabile inserirli tutti, perché la domanda risulti completa, oppure cancellarli tutti, utilizzando il tasto “pulisci il recapito”.

 

DICHIARAZIONE DI INVALIDITA’: vd. “Per chi ha una invalidità certificata

 

RICHIESTA DI ABBREVIAZIONE (PER STUDENTI LAUREATI O RINUNCIATARI/DECADUTI): vd. “Per chi desidera ottenere il riconoscimento di esami sostenuti in precedenti carriere

 

torna a inizio documento

 

INSERIMENTO DATI SUL REDDITO:

I dati da inserire riguardano l’ISEE del proprio nucleo familiare.

La guida rapida la pagamento della tasse universitarie fornisce maggiori dettagli a riguardo:

http://allegati.unina.it/studenti/segreteria/2013/Guida_02_PagTasse1314.pdf

Contestualmente, va indicato se nel proprio nucleo familiare sono presenti altri membri iscritti ad un ateneo statale per il conseguimento di una prima laurea, per il nuovo anno accademico; in tal caso inoltre di uno solo di essi vanno indicati nome, cognome, sesso, data di nascita, ateneo presso cui è iscritto.

L’anno di riferimento del reddito deve essere quello immediatamente precedente al corrente anno accademico; per esempio, per chi si immatricola per l’anno accademico 2010/11 l’anno di riferimento del reddito (=quello sulla cui base viene calcolato l’ISEE) deve essere il 2009. N.B. Non sono accettate dichiarazioni di ISEE basate su redditi di anni anteriori!

 

NOTE

I valori degli importi ISE e ISEE utilizzano, per la separazione tra euro e centesimi di euro, due campi (ovvero dei piccoli rettangoli a fondo bianco, in cui è possibile inserire dei numeri), separati da un punto.

Per esempio, 100 euro e 25 centesimi va inserito nella forma 100 (nel campo prima del punto) e 25 (nel campo dopo il punto).

E’ importante verificare con attenzione che i dati salvati coincidano con quelli che intendiamo inviare, PRIMA di procedere al consolidamento.

 

Il valore della scala di equivalenza, indicata con la sigla SE, va invece indicato separando con un punto la parte intera da quella decimale: se si separano parte intera e parte decimale con una virgola viene indicato un errore.

 

Chi scopre un errore dopo aver consolidato i dati, se non ha ancora spedito il plico può apportare le correzioni manualmente, direttamente sui fogli del plico. Se queste correzioni comporteranno un cambio dell'importo delle tasse da versare, ci sarà un conguaglio in sede di calcolo della seconda rata. Per completezza, poi, sarebbe meglio evidenziare la presenza di correzioni con una breve dichiarazione –da aggiungere al plico- che specificherà le pagine in cui queste correzioni sono state inserite.

Qualora avesse già spedito il plico, l’utente dovrebbe provvedere a consegnare una dichiarazione ISEE compilata a mano, sul modulo scaricabile dal sito di Ateneo (accessibile da questa pagina: http://www.unina.it/studentididattica/segreteriastudenti/guideStudenti/), a correzione di quella già inserita; in questo caso è bene segnalare allo sportello che la dichiarazione è in sostituzione di una già registrata online.

 

L’inserimento dei dati sul reddito ISEE non va fatto nei seguenti casi:

- se l’utente ha dichiarato, nella domanda di immatricolazione, un’invalidità in percentuale maggiore del 34%

- se l’utente ha scelto di essere assegnato alla massima fascia di reddito, ovvero quella per cui l’ammontare delle tasse è il massimo previsto.

In questi casi, il semaforo dell’inserimento dei dati di reddito resta rosso.

 

torna a inizio documento

 

VISUALIZZAZIONE DEL RIEPILOGO:

La visualizzazione del riepilogo consente di controllare alcuni importanti dati inseriti, PRIMA del consolidamento.

Se l’utente ha scelto di determinare la propria fascia di contribuzione utilizzando il servizio per l’inserimento dati sul reddito ISEE troverà, in calce all’ultima pagina del riepilogo, la fascia attribuita e l’importo della I rata da versare per ottenere la matricola. Se l’utente riscontra errori o problemi può provvedere a correggere i dati; questa verifica e successiva correzione va ripetuta fino a che il riepilogo non riporta esattamente i dati che l’utente intende dichiarare.

Quando l’utente ha verificato la completezza e correttezza dei dati riportati nel riepilogo, può procedere alla registrazione degli stessi, dopo la quale non potrà più effettuare correzioni.

 

NOTE

Il riepilogo mostra i dati con cui lo studente ha effettuato la prima iscrizione; pertanto, dopo l’assegnazione della matricola, eventuali variazioni, ad esempio per passaggi di corso o richieste di correzioni presentate alla segreteria studenti, sono riportate solo sulla Segreteria Online: Segrepass Immatricolazioni continuerà a mostrare i dati inizialmente inseriti, in quanto viene utilizzato solo nella fase di immatricolazione. Successivamente ogni atto di carriera viene gestito sulla Segreteria Online, ugualmente accessibile da Segrepass.

 

torna a inizio documento

 

REGISTRAZIONE DEI DATI:

I dati inseriti e salvati dall’utente restano in un’area dati temporanea: fino a che l’utente non effettua la registrazione (o “consolidamento”) dei dati essi non vengono inviati all’Ateneo, ma sono solo visibili all’utente. Pertanto, una domanda salvata, ma non registrata, NON HA ALCUNA VALIDITA’.

L’utente, una volta visualizzato il riepilogo dati e apportate le eventuali correzioni, è tenuto a continuare la procedura di presentazione della domanda di immatricolazione online con la registrazione.

Solo in presenza di una domanda di immatricolazione salvata e registrata l’utente, non appena giungono le notifiche dei versamenti dovuti, avrà la matricola.

 

NOTE

Comunque, la registrazione della domanda non coincide con il completamento del procedimento di immatricolazione: vanno effettuati i versamenti dovuti; se necessario, l’utente deve procedere con il test online; eventualmente, deve procedere con la stampa del plico; infine, deve provvedere all’invio della fotografia digitale o delle fotografie in formato cartaceo.

 

torna a inizio documento

 

PAGAMENTO I RATA E TASSA REGIONALE:

Per ottenere l’iscrizione è necessario effettuare, di norma, due versamenti: la I rata di iscrizione (all’Università degli Studi di Napoli Federico II) e la tassa regionale per il diritto allo studio universitario (alla Regione Campania).

Codice e importo, per chi si immatricola online, sono individuati dall’applicazione che predispone i carrelli per la generazione del MAV opportunamente.

 

La tassa regionale è sempre dovuta e il suo importo è di 140.00 euro, per l’anno accademico 2013/14. E’ identificata ai fini del pagamento con il codice versamento 7000.

 

L’importo della I rata è variabile. E’ identificata ai fini del pagamento con uno dei seguenti codici versamento: P001, P002,…, P019, 0901. Per ciascuno di questi codici sono possibili due differenti valori dell’importo; sono definiti: un importo per le iscrizioni a dipartimenti umanistici; un importo per le iscrizioni a dipartimenti scientifici. Il codice 0901 fa eccezione, in quanto individua un unico importo pari, per l’anno accademico 2013/14, a 195.46 euro.

 

Per quanto riguarda i versamenti da effettuare per l’immatricolazione:

CHI SI IMMATRICOLA ONLINE può stampare online gli avvisi di pagamento MAV della I rata (se dovuta) e della tassa regionale per il diritto allo studio. Il pagamento potrà essere effettuato presso gli sportelli di qualunque banca.

TUTTI, inoltre, in casi eccezionali, come ultima alternativa al versamento online possono effettuare qualunque tipo di pagamento, con qualunque codice e causale, presso gli sportelli del gruppo bancario San Paolo – Banco di Napoli. In tal caso, va stampato e compilato a penna il “modulo per pagamento I rata di iscrizione” reperibile sul sito dell’Ateneo, disponibile in questa pagina (N.B. deve essere indicato come anno accademico il 2013/14):

http://www.unina.it/studentididattica/segreteriastudenti/guideStudenti/

N.B. Chi si immatricola online non è tenuto a presentare alcuna ricevuta dei versamenti effettuati: le notifiche di versamento giungono all’Ateneo automaticamente, direttamente dalla banca.

 

Come individuare il codice versamento della I rata

- Utenti tenuti a presentare la dichiarazione del reddito ISEE:

La presentazione dell’ ISEE serve a identificare l’importo che l’utente deve versare per potersi iscrivere.

Il documento

http://allegati.unina.it/studenti/segreteria/2013/Guida_02_PagTasse1314.pdf

contiene tutte le spiegazioni necessarie e, in ultimo, la tabella che consente, avendo l’ISEE, di ricavare la fascia di contribuzione. Attualmente sono definite 19 fasce.

La fascia di contribuzione, se differente dalla I e dalla XIX, viene diminuita di una unità se nel nucleo familiare sono presenti altri componenti iscritti PER IL 2013/14 ad un ateneo statale per il conseguimento della I laurea (questo dato è inserito insieme alla dichiarazione dell’ISEE).

Il codice di versamento è P001 per la fascia I, P002 per la fascia II, e così via fino al P019 per la fascia XIX.

- Utenti non tenuti alla dichiarazione del reddito ISEE:

Coloro che non dichiarano il reddito ISEE sono automaticamente assegnati (in assenza della dichiarazione di un’invalidità con percentuale pari ad almeno il 35%) alla XIX fascia e, pertanto, dovranno utilizzare il codice versamento P019; coloro che, nel modulo per l’inserimento dei dati di immatricolazione, hanno dichiarato un’invalidità con una percentuale compresa tra il 35% ed il 64%, dovranno utilizzare il codice versamento 0901; coloro che hanno dichiarato un’invalidità con una percentuale compresa tra il 65% ed il 100% non devono effettuare il versamento della I rata, ma solo quello della tassa regionale e per acquistare il bollo.

 

torna a inizio documento

 

TEST ONLINE DI AUTOVALUTAZIONE:

Se per il corso scelto c’è l’obbligo del test di autovalutazione online (questo è stabilito dalla procedura stessa), l’utente deve rispondere ad un questionario composto da 30 domande che riguardano abilità verbali, abilità logico-matematiche, cultura generale e alcuni argomenti più specifici rilevanti per il corso di studio.

In questi casi, l’utente non può visualizzare la matricola né stampare il plico fino a che non ha completato il test.

Alla fine del test si ottiene un punteggio, così calcolato:

- ogni risposta esatta vale 1;

- ogni risposta sbagliata vale -0,33;

- ogni risposta non data vale 0.

Se il punteggio finale conseguito sarà:

- maggiore o uguale a 21, allora la preparazione di base è buona o molto buona. L’inserimento nei percorsi formativi offerti per quell’area didattica non dovrebbe presentare difficoltà.

- compreso tra 11 e 21, allora la preparazione di base è sufficiente. L’inserimento nei percorsi formativi offerti per quell’area didattica potrebbe richiedere un impegno iniziale aggiuntivo.

- minore o uguale a 10, allora la preparazione di base è insufficiente. L’inserimento nei percorsi formativi offerti per quell’area didattica richiede sicuramente uno studio iniziale aggiuntivo per colmare le lacune formative.

Un punteggio insufficiente non impedirà l’iscrizione ma è consigliabile rivolgersi, prima dell’inizio dei corsi, ai servizi di tutorato, se attivi presso i dipartimenti, per avere suggerimenti su come migliorare la propria preparazione di partenza.

 

torna a inizio documento

 

VISUALIZZAZIONE MATRICOLA:

La matricola viene assegnata automaticamente ed è visibile su Segrepass se si verificano due condizioni: 1) deve essere presente in Segrepass una domanda di immatricolazione, compilata online dall’utente e registrata (dunque non più modificabile); 2) devono essere giunte dalla banca le notifiche dei pagamenti effettuati.

La notifica giunge automaticamente all’Ateneo dalla banca alcuni giorni dopo il pagamento; pertanto, normalmente, avendo registrato la propria domanda, chi ha effettuato i versamenti in banca ha assegnata la matricola entro due giorni lavorativi dai versamenti.

Se per il corso scelto c’è l’obbligo del test di autovalutazione online (questo è stabilito dalla procedura stessa), la matricola assegnata sarà visibile soltanto quando lo studente ha completato il test.

La matricola assegnata a seguito di una domanda presentata online è visualizzabile nella pagina del menu di Segrepass, in alto a destra.

L’assegnazione della matricola (e il successivo completamento del test online, se la procedura lo prevede) consente la stampa del plico e, per chi lo desidera, l’invio della fotografia digitale per il proprio fascicolo, curato dalla segreteria studenti.

 

NOTE

Iscrizioni con abbreviazioni, passaggi e trasferimenti in ingresso, che sono tutte pratiche gestite dagli sportelli delle segreterie studenti, non consentono agli utenti di visualizzare su Segrepass la matricola. Analogamente per coloro che, non essendo cittadini italiani, hanno dovuto presentare a sportello la domanda di immatricolazione.

Il PIN per l’accesso al servizio di segreteria online viene attribuito in corrispondenza dell’apertura della carriera. L’utente dovrà accedere sempre a Segrepass, ma utilizzando come password il PIN, per poter avere accesso anche al servizio di segreteria online.

 

torna a inizio documento

 

INVIO FOTO:

Dopo l’assegnazione della matricola è necessario far pervenire alla segreteria studenti una foto formato tessera che sarà inserita nel proprio fascicolo.

E’ possibile, a tale scopo, utilizzare il servizio di invio foto per trasmettere una unica foto, in formato digitale: tale fotografia inviata online sarà riportata nel fascicolo della segreteria. Per essere idonea alla stampa, in un’area di 4.5x5 cm2, la fotografia deve soddisfare alcune caratteristiche, di seguito indicate.

Formato tessera: corrisponde, in pixel, ad almeno 472px di base * 650px di altezza per una risoluzione di  stampa di 280dpi (questa è la risoluzione minima accettata).

Sono ritenute ancora valide foto con un 5% di sbilanciamento in larghezza o altezza.

Le fotografie inviate devono essere in formato jpg o png e la loro dimensione non deve superare i 3Mb.

N.B.: le normali macchine fotografiche digitali creano fotografie che rispettano tutti i parametri indicati.

E’ possibile anche inviare o consegnate in segreteria una fotografia stampata su carta, unitamente alla domanda di immatricolazione (si veda quanto indicato nella guida studenti a tale proposito).

 

NOTE

Le fotografie da inviare devono essere in formato tessera.

Di seguito indichiamo le caratteristiche più importanti.

 

QUALITÀ DELLE FOTOGRAFIE

Le fotografie devono:

essere recenti – massimo 6 mesi

inquadrare in primo piano viso e spalle (il viso deve occupare il 70–80% della foto)

essere a fuoco, nitide e centrate

essere di alta qualità e a colori

non avere macchie d'inchiostro o pieghe (se prodotte da scansioni di fotografie cartacee)

ritrarre la persona con lo sguardo diretto verso l'obbiettivo

mostrare il colorito naturale della persona

avere un livello ottimale di luminosità e contrasto

 

STILE E ILLUMINAZIONE DELLE FOTOGRAFIE

Le fotografie devono:

riprendere la persona con gli occhi aperti e chiaramente visibili e non coperti dai capelli

riprendere la persona frontalmente, né di lato (stile ritratto) né inclinata, mostrando chiaramente entrambi i lati del viso

essere su sfondo chiaro e a tinta unita

essere riprese con luce uniforme e senza ombre, né riflessi né effetto “occhi rossi”

 

OCCHIALI E COPRICAPO

Le fotografie devono:

mostrare chiaramente gli occhi senza riflessi sugli occhiali

le lenti non devono essere colorate (se possibile, evitare le montature pesanti e indossare occhiali  con montatura più leggera)

la montatura non deve coprire nessuna parte degli occhi

i copricapo non sono consentiti se non per motivi religiosi, ma devono essere chiaramente visibili i  tratti del viso dalla punta del mento all'intera fronte ed entrambi i lati del viso

 

ESPRESSIONI E INQUADRATURA

Le fotografie devono:

mostrare soltanto la persona ritratta (senza schienale, giocattoli o altre persone visibili)

mostrare la persona mentre guarda l'obbiettivo con un'espressione neutra e la bocca chiusa

 

Nel caso in cui tali requisiti non vengano rispettati, la segreteria studenti può richiedere una fotografia idonea.

 

torna a inizio documento

 

STAMPA DEL PLICO:

Il plico può essere stampato solo dopo l’assegnazione della matricola, per chi si deve immatricolare; per chi si iscrive a corsi che lo prevedono, è anche necessario aver completato il test di autovalutazione online.

N.B. è l’applicazione a stabilire, automaticamente, se il test online va fatto o meno dallo studente.

 

NOTE

La funzione “Stampa del plico da consegnare in segreteria” produce alcuni fogli; di questi, alcuni devono essere inseriti nel plico da inviare, altri no:

 

foglio di istruzioni:

compare a tutti; non va mai inviato; lo studente dovrebbe stamparlo e utilizzarlo come promemoria. Riporta, tra l’altro, l’indirizzo della segreteria studenti cui il plico va inviato.

domanda di immatricolazione

compare a tutti; la sezione relativa al reddito ISEE compare solo a coloro che abbiano inserito i dati relativi; di norma va inviata, datata e sottoscritta; NON va inviata soltanto se lo studente ha scelto la XIX fascia (senza l’inserimento del reddito ISEE) e ha scelto di inviare la fotografia online. GLI UTENTI CHE HANNO INDICATO COME TITOLO DI ACCESSO UN DIPLOMA CONSEGUITO IN UN ISTITUTO STRANIERO DEVONO OBBLIGATORIAMENTE INVIARE IL PLICO.

Se si apportano delle correzioni a penna direttamente sullo stampato, nel plico è bene inserire una dichiarazione sottoscritta, in cui si dice dove sono state apportate le correzioni a penna.

N.B. La domanda di immatricolazione va sempre accompagnata da una fotocopia del documento di riconoscimento valido, dichiarato nella procedura.

 

Chi si iscrive ad una laurea specialistica o magistrale biennale presentando come titolo di accesso una laurea non conseguita presso il nostro Ateneo, deve inserire nel plico da inviare un certificato di laurea con esami e settori scientifici disciplinari.

 

Chi ha indicato un titolo di studi straniero come titolo per accedere al corso di laurea, dovrà inserire nel plico una traduzione del diploma (dichiarazione di valore in loco) rilasciata dall’autorità competente.

 

torna a inizio documento

 

ATTIVAZIONE E-MAIL ISTITUZIONALE:

L’e-mail istituzionale viene utilizzata per comunicazioni di servizio agli studenti.

Per coloro che si immatricolano online dopo essersi registrati a Segrepass,  la casella di posta elettronica istituzionale si attiva  automaticamente alcuni giorni dopo l’assegnazione della matricola; la password per l’accesso alla casella di posta istituzionale sarà la stessa di Segrepass.

Da questo momento in poi, per cambiare la password di accesso a Segrepass sarà necessario e sufficiente cambiare la password di accesso alla casella di posta elettronica istituzionale.

N.B. per Segrepass resta anche sempre valida la possibilità di usare il PIN, come password.

 

Per chi vuole attivare la casella ma non si sta immatricolando online oppure per chi, avendo attivato la casella da Segrepass, desidera cambiare la password di Segrepass e della casella, bisogna connettersi al sito

https://webmail.studenti.unina.it/horde/login.php,

scorrere la pagina che si apre e, sotto la voce "Studenti", cliccare su "Accedi al servizio";

cliccare sulla scritta in blu "ATTIVA/RESETTA PASSWORD", al centro della pagina;

inserire codice fiscale e PIN;

seguire le ulteriori istruzioni

 

NOTE

Per chi si immatricola ex-novo, l’attivazione dell’e-mail istituzionale consente, con le stesse credenziali, anche l’utilizzo della posta certificata interna. Quest’ultima sarà utilizzata per ulteriori servizi, come per esempio la ricezione dei certificati.

 

torna a inizio documento

 

PER CHI DESIDERA OTTENERE IL RICONOSCIMENTO DI ESAMI SOSTENUTI IN PRECEDENTI CARRIERE:

Chi ha sostenuto degli esami in precedenti iscrizioni all’università potrebbe chiederne il riconoscimento per ottenere una abbreviazione della carriera.

La domanda di immatricolazione con richiesta di abbreviazione della carriera va fatta:

- online tramite Segrepass, se ci si vuole immatricolare con abbreviazione ad un corso triennale o a ciclo unico

- a sportello tramite modulo cartaceo di domanda di immatricolazione, se ci si vuole immatricolare con abbreviazione ad un corso biennale.

Se effettuata online, la richiesta di abbreviazione è presentata contestualmente alla domanda di immatricolazione.

Chi fa richiesta di abbreviazione deve perfezionare l’immatricolazione presentando un certificato con gli esami sostenuti e i relativi settori scientifici disciplinari. Se l’immatricolazione è fatta tramite Segrepass, il certificato può essere inserito nel plico, oppure può essere consegnato successivamente allo sportello della segreteria studenti.

La carriera di chi, avendo richiesto un’abbreviazione, non presenta il relativo certificato, resta in uno stato parzialmente bloccato; in particolare, non sono disponibili i servizi di segreteria online (utili, in molti casi, per effettuare la prenotazione degli esami).

 

torna a inizio documento

 

PER CHI HA UNA INVALIDITA’ CERTIFICATA:

Nella I pagina della domanda di immatricolazione è possibile inserire i dati dell’eventuale invalidità dell’utente (contestualmente è possibile anche dichiarare una disabilità). Una invalidità superiore al 35% comporta particolari agevolazioni: in questi casi non è necessario inserire dati di reddito, in quanto gli importi da versare sono prefissati e dipendono unicamente dalla percentuale di invalidità dichiarata (vd. la voce “Utenti non tenuti alla dichiarazione del reddito ISEE” presente in “Pagamento I rata e tassa regionale).

Se si inserisce l’invalidità è obbligatorio indicare l’ente presso cui è possibile ottenere una certificazione della stessa.

Per cancellare i soli dati relativi all’invalidità, cliccare sul tasto “pulisci i dati”, presente sulla destra.

Chi dichiara una certa percentuale di invalidità deve perfezionare l’immatricolazione esibendo, in originale, il relativo decreto di invalidità. Tale documento non può essere sostituito da un’autocertificazione e può essere inserito direttamente nel plico oppure può essere consegnato, successivamente, allo sportello della segreteria studenti.

 

torna a inizio documento

 

- PRESENTAZIONE DELL’ ISEE ONLINE (iscritti ad anni successivi al I):

 

INSERIMENTO DEI DATI SUL REDDITO PER ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL I:

L’inserimento dei dati ISEE è obbligatorio tutti gli anni. Su tale base l’Ateneo stabilisce la fascia contributiva di appartenenza dell’utente.

I dati da inserire riguardano l’ISEE del proprio nucleo familiare.

La guida rapida la pagamento della tasse universitarie fornisce maggiori dettagli a riguardo:

http://allegati.unina.it/studenti/segreteria/2013/Guida_02_PagTasse1314.pdf

Contestualmente, va indicato se nel proprio nucleo familiare sono presenti altri membri iscritti ad un ateneo statale per il conseguimento di una prima laurea; di uno solo di essi, inoltre, vanno indicati nome, cognome, sesso, data di nascita, ateneo presso cui è iscritto.

L’anno di riferimento del reddito deve essere quello immediatamente precedente al corrente anno accademico; per esempio, per chi si iscrive per l’anno accademico 2009/10 l’anno di riferimento del reddito (=quello sulla cui base viene calcolato l’ISEE) deve essere il 2008. N.B. Non sono accettate dichiarazioni di ISEE basate su redditi di anni anteriori!

 

ATTENZIONE: se si salvano i dati ISEE ma non si esegue il passo “Registrazione dei dati”, i dati stessi NON vengono inviati all’Ateneo, ma saranno SOLO visibili dall’utente in Segrepass.

E’ pertanto fondamentale, perché l’ISEE risulti correttamente inviato all’Ateneo, visualizzare il riepilogo

 

NOTE

I valori degli importi ISE e ISEE utilizzano, per la separazione tra euro e centesimi di euro, due campi (ovvero dei piccoli rettangoli a fondo bianco, in cui è possibile inserire dei numeri), separati da un punto.

Per esempio, 100 euro e 25 centesimi va inserito nella forma 100 (nel campo prima del punto) e 25 (nel campo dopo il punto).

E’ importante verificare con attenzione che i dati salvati coincidano con quelli che intendiamo inviare, PRIMA di procedere al consolidamento.

 

Il valore della scala di equivalenza, indicata con la sigla SE, va invece indicato separando con un punto la parte intera da quella decimale: se si separano parte intera e parte decimale con una virgola viene indicato un errore.

 

Chi scopre un errore dopo aver consolidato i dati deve provvedere a consegnare una dichiarazione ISEE compilata a mano, sul modulo scaricabile dal sito di Ateneo, a correzione di quella già inserita; in questo caso è bene segnalare allo sportello che la dichiarazione è in sostituzione di una già registrata online.

Se la correzione comporta una variazione dell’importo da versare per l’iscrizione ma è già stato effettuato il versamento, in sede di valutazione dell’importo della II rata si provvederà ad un conguaglio.

 

L’inserimento dei dati sul reddito ISEE non va fatto nei seguenti casi:

- se l’utente dichiara, presentando la documentazione prevista, un’invalidità in percentuale maggiore del 34%

- se l’utente ha la certezza di appartenere alla XIX fascia di reddito, ovvero quella per cui l’ammontare delle tasse è il massimo previsto.

 

torna a inizio documento

 

REGISTRAZIONE DEI DATI (utenti iscritti ad anni successivi al I):

I dati inseriti e salvati dall’utente restano in un’area dati temporanea: fino a che l’utente non effettua la registrazione dei dati essi non vengono inviati all’Ateneo, ma sono solo visibili all’utente. Pertanto, una dichiarazione di reddito ISEE salvata, ma non registrata, NON HA ALCUNA VALIDITA’.

L’utente, una volta visualizzato il riepilogo dati e apportate le eventuali correzioni, è tenuto a completare la procedura della dichiarazione online dell’ISEE fino alla registrazione.

 

torna a inizio documento